Qual è la migliore ascia per il legno duro?

L’ascia migliore per il legno duro è di solito quella che ha una buona azione, ha un’asta solida con pochissima flessione e non usa molta forza per fare il lavoro. Infatti, se si usa l’ascia su qualsiasi tipo di superficie, tranne che su una superficie piana, si vorrà usare una carriola o una cassa da taglio. Un’ascia con la carriola è più facile da usare ed è spesso usata dai lavoratori elettrici così come da altri lavoratori che amano muovere le cose e lavorare con le mani. Un’ascia con un manico grande almeno quanto la vostra mano è anche un’ottima scelta in modo da poterla tenere senza dover appoggiare l’ascia sul polso e a volte questo peso extra contribuisce a rendere più facile la presa e a ridurre le possibilità di lesioni.

La cosa principale da cercare in un’ascia è se utilizza o meno denti in gabbia d’acciaio. Se non lo fa allora è probabile che si verifichino problemi con la spaccatura del legno. I denti in gabbia d’acciaio sono molto forti e si romperanno meno spesso quando si taglia e possono essere bloccati in posizione con una chiave a urto o una pinza di bloccaggio. Il modo migliore per evitare di spaccare il legno quando si taglia con un’ascia è quello di avere un coltello da legno o un altro strumento con un bordo seghettato in modo da poter pulire il legno spaccato più in basso l’albero ed evitare che si spacca ulteriormente. Se il legno che si sta tagliando si spacca, allora è probabilmente meglio non tagliarlo di nuovo.

In sintesi, la soluzione ideale per spaccare il legno di grandi dimensioni su una superficie liscia è un’ascia. Una delle mie preferite per la velocità con cui taglia il legno e per l’azione così piacevole e silenziosa. Un’altra grande cosa di un’ascia è che si può usare per un gran numero di compiti, dallo spaccare il legno di grandi dimensioni al taglio della legna da ardere. L’ascia migliore per i legni duri è quella con una piastra d’acciaio e una catena. Una cosa da ricordare è che con il legno di grandi dimensioni la motosega dovrà essere di estensione, e con il legno di dimensioni più piccole sarà di angolazione.

Se vuoi leggere di più su quanto scritto, visita il sito internet qui www.accettamigliore.it